vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Ricerca traslazionale oncologica e sulle patologie eredo-costituzionali

Il gruppo di ricerca studia il contributo della eterogeneità ribosomale in patologie di tipo ereditario ed acquisito

I ribosomi sono stati a lungo considerati come passivi esecutori dei processi di sintesi proteica. Di recente, questa visione è stata sostituita dalla sempre maggiore consapevolezza che i ribosomi rappresentano una variabile critica nel controllo dell’espressione genica. Inoltre, l’eterogeneità ribosomiale è considerata un’importante risorsa nel controllo traduzionale: questa eterogeneità potrebbe essere dovuta ad una diversa composizione di proteine ribosomiali (RP), di modifiche post-traduzionali di queste proteine e di modificazioni co- e post-trascrizionali degli rRNA ribosomiali. Si ritiene che la diversità strutturale che ne consegue possa avere delle conseguenze in termini di attività e funzionalità ribosomiale. E’ noto che mutazioni congenite a carico di geni codificanti per RP o di fattori coinvolti nella biogenesi ribosomiale, determinino l’insorgenza di diverse patologie collettivamente chiamate ribosomopatie. E’ interessante notare, però, che mutazioni somatiche a livello dei geni delle RP sono state descritte anche in diversi tipi di tumori sporadici. Per questo motivo, si ipotizza che le stesse alterazioni di espressione dei geni delle RP che determinano lo sviluppo delle ribosomopatie, possano portare allo sviluppo del cancro. Il fatto che sia stata osservata una maggiore suscettibilità allo sviluppo di tumori per quei pazienti affetti da ribosomopatie, rafforza il legame tra alterazioni dell’apparato traduzionale e sviluppo di tumori.

Progetti attivi presso il Centro:

Ruolo delle alterazioni strutturali,funzionali e diversità ribosomiale nel controllo della sintesi proteica nella patologia umana
Processi di trasformazione e progressione neoplastica e meccanismi patogenetici alla base delle ribosomopatie

Ruolo della discherina come oncosoppressore nei tumori umani
La sintesi proteica è un processo fondamentale alla base del controllo dell’espressione genica.

Contatti

Prof Lorenzo Montanaro

Professore Associato in Patologia Clinica
Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale – Università di Bologna

Via S.Giacomo 14 Bologna [ Vai alla mappa ]

40100 - Bologna - ITALIA

tel: +39 051 2083042

tel: +39 051 214 4 520

fax: +39 051 306861

Marianna Penzo

Ricercatrice a tempo determinato tipo b) (senior)

Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale - DIMES

Via Massarenti 9

Bologna (BO)

tel: +39 051 636 4 520

Dott.ssa Daniela Pollutri

Biologa
PhD: Oncologia e patologia sperimentale
Assegnista di ricerca Senior, DIMES

tel: +39 051 214 4520

Dott. Federico Zacchini

Biologo molecolare
PhD: Scienze mediche specialistiche
Assegnista di Ricerca,

Dott.ssa Giulia Venturi

Biotecnologa Medica
Assegnista di Ricerca

Dott.ssa Ania Naila Guerrieri

Biotecnologa Medica
Dottoranda in Oncologia Ematologia e Patologia

Dott. Igor De Nicola

dipendente AOSP frequentatore
Professore Unibo a contratto